Merluzzo e radicchio al cartoccio

Merluzzo al cartoccio cotto

L’idea per questa ricetta mi è venuta durante le vacanze di Natale, perchè dopo i bagordi natalizi cercavo qualcosa di leggero da preparare, ma in casa avevo solo merluzzo (che odio) e radicchio.  Ho pensato “proviamo a metterli insieme e vediamo che succede!” e così ne è nato un piatto semplicissimo  e buono anche per chi come me non ama molto il merluzzo.

Ingredienti:

  • Merluzzo surgelato
  • Radicchio trevigiano
  • prezzemolo
  • olio

Preparazione:

Come vi dicevo, è molto semplice: prendete la stagnola e mettetela sulla placca da forno, formando una croce, adagiatevi il merluzzo ancora surgelato, il radicchio, il prezzemolo e un cucchiaino da caffè di olio (io non ho messo sale, per farlo ancora più dietetico, voi se volete potete metterne un pizzico)

Merluzzo al cartoccio crudo

Chiudete bene e fate cuocere a 180° per 40 minuti.

Annunci

Tacchino ai peperoni con riso basmati

Tacchino ai peperoni

Il brutto di essere a dieta (anche se per fortuna la mia non è una dieta eccessivamente restrittiva) è la difficoltà di combinare l’esigenza di mangiare sano, con la voglia di qualcosa di gustoso. Inoltre, dato che bene o male i cibi consentiti sono quelli, più di tanto non si può variare, quindi si rischia di annoiarsi e concedersi degli sgarri.

Ieri ero nervosa, altro elemento di rischio, così per evitare di buttarmi sui cioccolatini, sono andata in cucina e mi sono messa a cucinare con quello che avevo in casa. Ne sono venuti fuori due piattini niente male.

Ingredienti:

  • 300 gr di tacchino (o pollo, se preferite)
  • mezza cipolla
  • 2 peperoni
  • una decina di pomodori ciliegini
  • 200 gr di riso basmati
  • sale
  • peperoncino
  • dado
  • olio
  • vino bianco

Preparazione:

Io ve la dico così come l’ho preparata, perchè essendo una ricetta inventata sul momento ho buttato lì gli ingredienti man mano che mi venivano in mente.

Ho tagliato grossolanamente la cipolla e l’ho messa nel wok con un cucchiaino da caffè di olio.

Mentre stufava ho tagliato il peperone a quadrotti, mettendolo in padella poco alla volta (per intenderci, tagliavo e “sbattevo dentro” senza aspettare di averlo tagliato tutto) dando una mescolata ogni tanto per evitare che si attaccasse.

Ho aggiustato di sale, poi ho pensato che non ci sarebbero stati male due pomodorini, così ho tagliato in 4 quelli che avevo in casa e li ho uniti al resto, tenendo la fiamma medio-alta.

A quel punto ho aggiunto poco peperoncino, ho dato una mescolata e mentre il peperone finiva di cuocere ho tagliato a bocconcini il tacchino e l’ho messo nel wok.

Ho rosolato il tacchino pochi minuti, poi ho aggiunto un bicchiere di vino bianco e ho alzato la fiamma per farlo evaporare.

Ho cotto il tutto una quarantina di minuti, aggiungendo acqua calda con pochissimo dado sbriciolato quando mi sembrava che il peperone stesse asciugandosi troppo.

Nel frattempo ho bollito l’acqua, ho salato e lessato il riso basmati per 12 minuti.

Infine ho fatto una cosa fighissima (fighissima per me che sono imbranata nell’impiattamento, per voi sarà una cosa normale): ho versato il riso in uno stampo in silicone, l’ho tenuto in forma pochi minuti e poi l’ho girato nel piatto.  Risultato spettacolare!

(Del resto ho più stampi in silicone che capelli in testa, in qualche modo dovrò pur usarli!)

Salsiccia e Broccoli

Salsiccia e broccoliIngredienti:

  • Salsiccia gentile 200/300 gr
  • un broccolo
  • aglio
  • peperoncino
  • olio
  • pepe

Preparazione:

Per questo tipo di piatti io utilizzo sempre il wok per comodità, ma una qualunque padella antiaderente va bene.

Far soffriggere l’aglio con il peperoncino e l’olio. Io abbondo sempre di peperoncino perchè mi piace molto, voi potete essere più moderati, se preferite.

Prendere il broccolo, tagliare le cimette e farle rosolare nel wok per qualche minuto. Nel frattempo tagliare la salsiccia a pezzi e aggiungerla ai broccoli.

Sistemare di sale, di peperoncino e volendo di pepe e continuare la cottura fino a che tutti gli ingredienti non sono cotti.

Se sembra che si stia asciugando troppo, mettere mezzo bicchiere di acqua tiepida (non troppa, se no lessa e non viene bello croccante come dovrebbe essere).

Servite caldo.

 

Parmigiana Bianca di Zucchine

parmigiana di zucchine

Per la serie “cucina a prova di bambino”, oggi cuciniamo un piatto semplicissimo: la parmigiana bianca di zucchine (chiamata così anche se non c’è il parmigiano e della parmigiana tradizionale ha ben poco). Potremmo definirlo un evergreen, perchè va bene per tutte le stagioni ed è economico e semplice da preparare.

Ingredienti:

  • 3 zucchine
  • 100 gr di prosciutto cotto
  • 100 gr di scamorza affumuicata (ma anche quella normale va benissimo)
  • olio
  • sale q.b

Preparazione:

 Prendere le zucchine e tagliarle per il lungo in fette abbastanza sottili.

Farle grigliare su una griglia o padella antiaderente e metterle in un piatto a raffreddare con un goccino d’olio e poco sale.

Foderare una teglia con carta da forno e poi procedere con la preparazione della parmigiana alternando zucchine, prosciutto e scamorza a dadini fino a completamento degli ingredienti.

Cuocere a 180 gradi per 30 minuti

Facile, veloce e tutto sommato dietetica.

Pollo alle mandorle

Pollo alle mandorleIo sono da sempre una fan della cucina cinese, però visto che ultimamente i ristoranti della mia zona sono caduti in disgrazia e non cucinano più bene come una volta, quando posso sperimento e provo a cucinarli da sola (almeno so cosa ci metto dentro ;))

Ingredienti:

  • petto di pollo a fette circa 300/350 gr (considerate che io cucino sempre per due, ma con porzioni abbondanti con cui mangerebbero tranquillamente 4 persone)
  • 100 gr di mandorle
  • 1 cipolla
  • zenzero in polvere
  • salsa di soia
  • olio
  • farina per infarinare il pollo

Preparazione:

Per prima cosa fate tostare le mandorle per pochi minuti in una padella antiaderente a fiamma alta (oppure mettetele in forno, come preferite).. dopodichè toglietele dal fuoco e mettetele da parte.

Poi, prendete il pollo, tagliatelo a striscioline o a bocconcini e passatelo nella farina.

In una padella antiaderente (io uso il wok perchè è la padella più capiente che ho) fate soffriggere la cipolla e lo zenzero (io uso lo zenzero in polvere ma volendo si può prenderlo fresco) in un goccino d’olio.

Aggiungete i bocconcini di pollo e fate rosolare.

Quando il pollo è quasi cotto unite un paio di mestoli di salsa di soia, (o un bicchiere se il vostro mestolo è più grande del mio) le mandorle e proseguite la cottura per altri 5 minuti.

Se vi sembra che il pollo stia seccando troppo potete aggiungere un paio di cucchiai di acqua calda.

Servite ben caldo.

 

 

Pollo alla diavola con patate

pollo alla diavola

Potrei quasi scrivere un libro: 101 modi per cucinare il pollo! Non essendo una grande amante della carne rossa,  ma non potendo mangiare solo pasta e pane (quanto mi piacerebbe che i carboidrati non facessero ingrassare!!!), ogni tanto mi invento qualche secondo sfizioso a base di carne bianca. Non che questo piatto sia propriamente dietetico però va beh,  si fa quel che si può e poi già la vita è dura, se ci togliamo anche il piacere del cibo…

Ingredienti:

  • Pollo (intero o a pezzi come preferite.. io ho scelto le sovracosce)
  • due patate
  • rosmarino
  • sale
  • peperoncino
  • olio (io uso quello aromatizzato al pepe)
  • pepe

Preparazione:

In una pirofila mettete a marinare il pollo con olio, rosmarino, pepe, peperoncino e le patate tagliate a tocchetti non grandi. Mescolate bene gli ingredienti con le mani per fare insaporire il tutto e poi lasciate a riposare per un’ora e mezza/ due ore nel forno spento.

Io generalmente uso un olio aromatizzato che mi hanno portato dalla Puglia, che ha già al suo interno tanti pepini colorati e un po’ di peperoncino, per cui evito di aggiungerne altro.

Appena prima di cuocere, aggiungete mezzo bicchiere d’acqua, il sale e infornate per circa un’ora e mezza a 200°/180°

Dato che il mio forno tende a bruciacchiare troppo gli alimenti io generalmente cuocio per i primi 20 minuti a 200° così la pelle del pollo si dora bene e dopo abbasso e proseguo la cottura, mescolando di tanto in tanto per evitare che le patate si attacchino sul fondo.

Fondamentale è curare il piatto, controllare che non si bruci, mescolare, aggiungere dell’acqua se necessario.

Non è un piatto da infornare e lasciare incustodito mentre fate altro, altrimenti rischiate che si attacchi tutto.

(la foto mostra il pollo a metà cottura circa)

 

Polpettine di cous cous

polpettina

Qualche settimana fa ho postato la ricetta del mio cous cous; ora vi propongo un modo per riciclare il cous cous nel caso in cui ne aveste cucinato troppo e non sapeste come smaltirlo.

Ingredienti:

  • 200 gr di cous cous di verdure
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di formaggio grana grattugiato
  • 100 gr di formaggio (provola o scamorza)
  • sale
  • pepe
  • pan grattato

Preparazione:

In una ciotola versare il cous cous preparato precedentemente, il formaggio grana, la provola (o la scamorza) tagliata a pezzetti, l’uovo, sale e pepe.

Mescolare tutti gli ingredienti in modo da farli amalgamare per bene tra loro e poi formare delle polpettine che passerete nel pan grattato.

Ora avete due possibilità:

  1. mettere le polpettine in frigorifero per una mezz’oretta e poi friggerle in olio bollente
  2. fare come ho fatto io che ho preso degli stampi in silicone, li ho riempiti con il composto, ho messo un goccino di olio su ognuno e poi li ho cotti quindici minuti circa nel forno a 200°

Il risultato è ottimo in entrambi i casi.

 

 

Peperoni Ripieni

IMG_3754

Ingredienti:

  • 4 peperoni di media grandezza
  • 250 gr di carne macinata di manzo
  • 2 cucchiai di formaggio grana
  • 3 fette di pan carrè
  • 1 uovo
  • 1 mozzarella
  • prezzemolo
  • noce moscata
  • sale
  • pepe

Preparazione:

Togliere la calotta ai peperoni,  svuotarli togliendo semini e filamenti (come da foto) e metterli in una pirofila coperta da carta da forno

IMG_3749

Preriscaldare il forno a 200° e cuocere i peperoni vuoti per 15 minuti

Nel frattempo preparare l’impasto. Ammorbidire le fette di pan carrè nel latte, strizzarle bene e mescolarle al resto degli ingredienti: la carne trita, il grana, l’uovo, il prezzemolo.

Aggiungere un cucchiaino di noce moscata, aggiustare di sale e pepe e amalgamare bene il tutto.

Per ultima unire la mozzarella tagliata a pezzetti piccolini.

Passati i 15 minuti, togliere i peperoni dal fuoco e farcirli con il ripieno preparato.

Aggiungere un filo d’olio e rimettere  in forno per 30 minuti a 180°