Bigné salati gorgonzola e philadelphia

bignè salati

Questa  ricetta è uno dei must di mia mamma ed io gliel’ho rubata per far bella figura alle cene 🙂

Solitamente preparo i bigné la sera prima di una cena e li riempio il giorno dopo.  Il ripieno è a piacere, ma noto che quelli che vanno di più sono quelli con la salsa boscaiola (già pronta) oppure con questa salsina allo zola.

Ingredienti:

Per i bignè:

  • 100 gr di burro
  • 250 ml di acqua
  • 150 gr di farina
  • 4 uova
  • 1 pizzico di sale
  • un cucchiaio di latte

Per il ripieno:

  • 100/150 gr di gorgonzola
  • 2 cucchiai abbondanti di philadelphia light
  • noci e/o olive verdi

Preparazione:

In un pentolino mettere a scaldare il burro con l’acqua e mescolare fino a che non si è sciolto bene e l’acqua comincia a bollire

Togliere dal fuoco e aggiungere la farina a pioggia, senza smettere di mescolare.

Rimettere sul fuoco e mescolare con vigore per una decina di minuti, fino a quando il composto non raggiunge un colorito giallino e una consistenza piuttosto densa.

A questo punto togliere dal fuoco, lasciare intiepidire e poi aggiungere le uova, una alla volta, mescolando.

Ricoprire la placca del forno con la carta da forno, prendere un cucchiaio, inumidirlo con l’acqua e poi prelevare parte del composto e adagiarlo sulla carta da forno. Le dimensioni non devono essere tanto grandi perchè col calore si gonfieranno.

Cuocerle a 180 ° per 30/40 minuti.  Vi accorgerete che sono pronti quando saranno dorati e belli gonfi.

Per il ripieno mescolate in una terrina il gorgonzola con il philadelphia e amalgamate il tutto aiutandovi con una forchetta. Le quantità dipendono da quanto vi piace il sapore dello zola. A me piace tanto, per cui abbondo. Se vi sembra troppo denso potete stemperare con poco latte.A piacere potete tritarci dentro delle noci o delle olive verdi o ancora dei pistacchi.

Quando i bignè saranno freddi dovrete tagliare un “cappellino” con il coltello e riempirli.

Metteteli in frigorifero qualche ora prima di servirli.

Annunci

Quiche salmone e zucchine

quiche

La foto non rende giustizia a questa meraviglia.. Credo che sia la quiche più buona che io abbia mai fatto.  (Vi assicuro che nella vita sono più modesta, ma in cucina so quel che valgo 🙂 )

Ingredienti:

  • 1 porro
  • 2 zucchine
  • 100 gr di salmone affumicato
  • 1 confezione di philadelphia
  • 1 uovo
  • semi di sesamo a piacere
  • sale
  • pepe
  • latte (2 cucchiai)
  • 1 rotolo di pasta sfoglia o di brisé

Preparazione:

In padella rosolare il porro tagliato a rondelle con poco olio.

Tagliare le zucchine a rotelline sottili e unirle al porro.  Cuocerle fino a che non sono leggermente ammorbidite.

In una scodella ammorbidire il philadelphia con un po’ di latte (io mi regolo sempre ad occhio, ma direi che un paio di cucchiai possano pastare) e girarlo un po’ con una forchetta.

Aggiungere l’uovo, il sale, il pepe e mescolare fino ad amalgamare tutti gli ingredienti.

Srotolare la sfoglia (in genere io uso la brisé perchè è più croccante e non si “sfalda” come la sfoglia, metterla sul fondo di una tortiera e coprire con le zucchine e i porri.

Prendere le fettine di salmone e stenderle sopra alle zucchine.

Versare il philadelphia e spolverizzare di semi di sesamo (in questa foto non ci sono).

Cuocere in forno caldo per circa 30 min a 180 °

Se vi sembra che si stia scurendo troppo, coprite la quiche con la stagnola e fate cuocere coperta.

E’ veramente una bontà!