Cannelloni Funghi e Philadelphia

Cannelloni cotti

Buongiorno a tutti e buona domenica!

Prosegue, con ottimi risultati direi, la mia sperimentazione di ricette prive di lattosio.

Quella di oggi l’ho scelta partendo dalla ricetta base delle crepes salate che fa solitamente mia mamma e l’ho modificata adattandola alle mie esigenze. Nel ripieno ho messo poco grana per dare sapore, perchè il grana, seppure in moderate quantità, mi è concesso, però voi potete tranquillamente ometterlo se la vostra intolleranza è più grave della mia.

Ingredienti:

Per le crepes/cannelloni:

  • 50 gr di farina
  • 20 gr di burro di soia fuso
  • 50 ml di latte di soia più un paio di cucchiai per alleggerire il composto
  • 2 uova
  • un pizzico di sale

Per il ripieno:

  • una confezione di philadelphia senza lattosio
  • 300 gr di funghi
  • prezzemolo
  • un paio di cucchiai di grana
  • un paio di cucchai di latte di soia
  • sale e pepe q.b.

Per il sughetto:

  • 30 gr di farina
  • 2 cucchiai di vino bianco
  • 300 ml di latte di soia (io vado ad occhio)
  • aglio
  • olio
  • prezzemolo
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:

Crepes:

Per prima cosa ho sciolto il burro in un pentolino e ho fatto raffreddare.

Nel frattempo ho sbattuto le uova con un pizzico di sale, poi ho aggiunto il latte, la farina setacciata, il burro e ho mescolato bene. Dato che il composto mi sembrava un po’ troppo denso, ho aggiunto ancora un paio di cucchiai di latte. Mi capita spesso, quando modifico una ricetta utilizzando ingredienti di soia, di dover aggiungere del latte, questo perchè non sempre la densità del latte di soia è la stessa di quello vaccino. La resa di un composto può risultare differente anche a seconda della marca utilizzata, perciò generalmente parto dalla ricetta base e poi mi regolo ad occhio.

A questo punto ho scaldato la mia fantastica nuova padella per crepes, spennellandola con pochissimo olio e ho fatto cuocere le mie crepes, pochi minuti per lato.

Ripieno:

Ho fatto imbiondire l’aglio in una padella con pochissimo olio e poi ho aggiunto funghi, prezzemolo, sale e ho cotto per una ventina di minuti, fino a che mi sembravano piuttosto croccanti.

Ho lasciato raffreddare i funghi e una volta freddi li ho tritati per bene con la mezzaluna.

In un’insalatiera ho mescolato il philadelphia, stemperandolo con qualche cucchiaio di latte, poi ho aggiunto i funghi, il grana e ho mescolato bene.

Dopodichè ho farcito le mie crepes, spalmandole con il ripieno e poi arrotolandole per formare dei cannelloni casalinghi. Ho preso una pirofila, ho versato un paio di cucchiai di ripieno sul fondo e poi ho adagiato i miei cannelloni fino a riempirla.

Sughetto:

In una padella antiaderente ho messo l’aglio, un filo d’olio e poi gli altri ingredienti: farina, latte, vino, sale, pepe, prezzemolo. Ho lasciato sul fuoco a rapprendere una decina di minuti, fino a che non si è formata una cremina che poi ho versato sui miei cannelloni.

Cannelloni

Volendo prima di infornare si può dare ancora una spolverata di grana, io mi sono dimenticata 🙂

Ho cotto per 15 minuti a 180°

Annunci

Grano Kamut ai funghi al profumo di curry

kamut

La ricetta di oggi oltre ad essere molto gustosa è anche sana, il che non guasta.
Era da un po’ che al supermercato guardavo con interesse il grano kamut, ma non sapendo come si cucinava ero restia a comprarlo.. Dopo una rapida ricerca nei mie gruppi di ricette ho capito che non era poi così difficile da preprarare e mi sono convinta.

Ingredienti:

  • Una cipolla
  • uno spicchio d’aglio
  • 200 gr di grano kamut
  • Funghi
  • Curry
  • Sale
  • Brodo
  • Olio

Preparazione:

Tritare la cipolla  e farla soffriggere in padella con un filo d’olio, uno spicchio d’aglio e una spolverata di curry. Tagliare a quadrotti i funghi, unirli alla cipolla e fare cuocere una decina di minuti.

Unire il kamut, sfumare con il brodo e dare una mescolata.

Continuare a cuocere aggiungendo man mano il brodo e mescolando come se fosse un risotto.

Aggiustare di sale e aggiungere curry a piacere.

Il kamut ha una cottura piuttosto lunga. Come per il farro non fidatevi di quanto scritto sulla confezione: sulla mia c’era scritto che cuoceva in dieci minuti e ce ne sono voluti più di venti.

Il gusto è piuttosto corposo e sazia molto.

Vellutata di funghi

IMG_3756

Costretta per qualche giorno a mangiare cibi semi liquidi a causa di un’operazioncina in bocca (maledetto dentista), condivido con voi un piatto semplice, ma gustoso, la vellutata di funghi, appunto.  (seguirà foto a fine cottura)

Ingredienti:

  • 250 gr di funghi (io di solito uso la busta di funghi surgelati, ma vanno bene anche quelli freschi o quelli secchi)
  • 2 patate di medie dimensioni
  • cipolla
  • 500 ml di brodo di carne o di verdure
  • una confezione di panna da cucina
  • prezzemolo
  • sale
  • pepe

Preparazione:

Preparate il brodo.

Tagliate le patate a quadratini e affettate i funghi (se usate quelli surgelati, fateli scongelare, prima).

Tagliate la cipolla e fatela soffriggere leggermente in padella con un filo di olio (o di burro, se preferite), aggiungete le patate e cuocete per circa 10 minuti, bagnando ogni tanto con il brodo per evitare che si asciughino troppo.

Trascorsi i 10 minuti, unite i funghi e fateli cuocere per altri dieci minuti circa.

Regolate di sale e di pepe, poi aggiungete il brodo avanzato e terminate la cottura (altri dieci/quindici minuti circa, io mi regolo ad occhio).

Quando le verdure saranno cotte, prelevatele e tritatele nel robot da cucina.

A volte capita che il liquido di cottura delle verdure sia troppo, allora ne metto da parte un po’ e lo riutilizzo per fare delle zuppe. Ottimo ad esempio è il farro, che cotto nel brodo avanzato, prende il sapore delle patate e dei funghi e diventa saporitissimo.

Comunque, tornando a noi, dopo aver tritato i funghi e le patate, mettete la crema ottenuta sul fuoco con la panna e cuocete pochi minuti, finchè si amalgama il tutto.

Se vi piace, potete mettere un paio di cucchiai di prezzemolo e poi servire con crostini di pane.

Per una versione più light potete non mettere la panna (nella foto la versione senza)