zuppa di lenticchie

20150102_203038

Non si può cominciare l’anno senza un buon piatto di lenticchie! A me cucinate nel modo tradizionale non piacciono, quindi ho ripiegato con una zuppetta piccante. L’idea l’ho presa navigando qua e là in rete e poi l’ho modificata a mio piacere. Nella foto ho usato al posto dei crostini dell’ottimo pane guttiau sardo.

Ingredienti:

  • 100 gr di lenticchie
  • una carota
  • Una bottiglia grande di passata di pomodoro  (a me piace la mutti)
  • Mezza cipolla
  • peperoncino
  • sale
  • pepe
  • Dadini di pancetta o di speck
  • rosmarino oppure timo e maggiorana
  • crostini o pane guttiau

Procedimento

Ho messo a bagno le lenticchie qualche ora, poi le ho scolate e fatte lessare in abbondante acqua in cui avevo immerso due carote.

In una padella antiaderente ho fatto imbiondire la cipolla tagliata non troppo finemente, il peperoncino e i dadini di pancetta  (a volte uso lo speck, dipende da cosa ho in casa). Poi ho aggiunto la passata di pomodoro, il rosmarino e un pizzico di sale. Anche qui, decido le spezie da utilizzare in base a quelle che ho in casa. Non sono male neanche timo e maggiorana. Faccio cuocere il sugo a fiamma bassa, se serve aggiungo un po’ d’acqua per evitare che resti troppo asciutto. A quel punto scolo le lenticchie leggermente al dente. Aggiusto il sugo di sale e pepe, aggiungo un filo di peperoncino se serve e poi unisco le lenticchie. Faccio cuocere tutto insieme per una decina di minuti e poi servo la zuppetta ben calda.

Annunci

Zuppa ai cereali misti con speck, verza e peperoncino

Zuppa di cereali misti

Nel mio supermercato di fiducia hanno un vasto assortimento di cereali e  questo mi permette di dare libero sfogo alla mia fantasia e di inventare ogni volta una ricettina diversa e sfiziosa.

E cosa c’è di meglio, con questo inverno alle porte, di una bella zuppetta piccante per riscaldare gli animi e risollevare l’umore?

Ingredienti:

  • 250 gr di cereali misti (farro, lenticchie, orzo, miglio, avena)
  • 50 gr di speck a dadini
  • 1 spicchio d’aglio
  • cipolla
  • peperoncino
  • 4 o 5  foglie di verza
  • 200 gr di polpa di pomodoro
  • 2-3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • Sale
  • pepe

Preparazione:

Fate imbiondire l’aglio in un cucchiaio di olio. Unite la cipolla, lo speck, il peperoncino e fate cuocere per 5 minuti. Aggiungete la salsa di pomodoro, aggiustate di sale e pepe e poi unite i cereali che avrete precedentemente lessato per quindici minuti in un litro di acqua.

A parte lessate le foglie di verza per pochi minuti, tagliatele a striscioline e mettetele nel sugo.

Aggiustate di sale, pepe e peperoncino, cuocete altri 5 minuti e poi servite con crostini di pane.

Nella foto allegata, avevo tagliato a striscioline il mio Pane ai pomodori secchi e lo avevo unito alla zuppetta.

Risultato Divino!

Minestra di farro


IMG_3760

Ingredienti:

  • 2 patate
  • 100 gr di funghi
  • 100 fr di farro
  • brodo qb
  • sale
  • pepe

Preparazione:

Come anticipavo ieri, con il brodo avanzato dalla Vellutata di funghi potete cuocere un’ottima minestra di farro.

Il procedimento per la cottura delle verdure è lo stesso già mostrato nel post precedente.

Nel brodo di cottura potete aggiungere  il farro e cuocerlo per 30 minuti circa.

Servire caldo

Continua a leggere

Vellutata di funghi

IMG_3756

Costretta per qualche giorno a mangiare cibi semi liquidi a causa di un’operazioncina in bocca (maledetto dentista), condivido con voi un piatto semplice, ma gustoso, la vellutata di funghi, appunto.  (seguirà foto a fine cottura)

Ingredienti:

  • 250 gr di funghi (io di solito uso la busta di funghi surgelati, ma vanno bene anche quelli freschi o quelli secchi)
  • 2 patate di medie dimensioni
  • cipolla
  • 500 ml di brodo di carne o di verdure
  • una confezione di panna da cucina
  • prezzemolo
  • sale
  • pepe

Preparazione:

Preparate il brodo.

Tagliate le patate a quadratini e affettate i funghi (se usate quelli surgelati, fateli scongelare, prima).

Tagliate la cipolla e fatela soffriggere leggermente in padella con un filo di olio (o di burro, se preferite), aggiungete le patate e cuocete per circa 10 minuti, bagnando ogni tanto con il brodo per evitare che si asciughino troppo.

Trascorsi i 10 minuti, unite i funghi e fateli cuocere per altri dieci minuti circa.

Regolate di sale e di pepe, poi aggiungete il brodo avanzato e terminate la cottura (altri dieci/quindici minuti circa, io mi regolo ad occhio).

Quando le verdure saranno cotte, prelevatele e tritatele nel robot da cucina.

A volte capita che il liquido di cottura delle verdure sia troppo, allora ne metto da parte un po’ e lo riutilizzo per fare delle zuppe. Ottimo ad esempio è il farro, che cotto nel brodo avanzato, prende il sapore delle patate e dei funghi e diventa saporitissimo.

Comunque, tornando a noi, dopo aver tritato i funghi e le patate, mettete la crema ottenuta sul fuoco con la panna e cuocete pochi minuti, finchè si amalgama il tutto.

Se vi piace, potete mettere un paio di cucchiai di prezzemolo e poi servire con crostini di pane.

Per una versione più light potete non mettere la panna (nella foto la versione senza)